Giochi da tavolo: rimedio alla noia e all’inverno

Educano. Divertono. Creano ricordi. 

I meravigliosi colori dell’autunno portano anche il freddo e giornate più corte. In questo periodo si prediligono le attività da svolgere in casa, soprattutto in presenza dei bimbi. Come possiamo divertirci tutti insieme? È semplice! Con i giochi da tavolo! Non facciamoci trovare impreparati o a corto di idee, scopriamoli insieme! Non possono mancare in nessuna casa e il modo per divertirsi si trova sempre; il tempo passerà velocemente e ci regaleranno dei bellissimi ricordi di pomeriggi passati in famiglia. I giochi da tavolo sono così amati anche per la loro funzione educativa, oltre che ludica. Insegnano a rispettare i turni di tutti, a sviluppare la memoria, a capire l’utilità delle regole, ad allenare la pazienza e inventare strategie logiche. 

Dai più classici come gli scacchi e la dama per una fascia d’età maggiore o il gioco dell’oca, adatto anche ai più piccoli. I giochi da tavolo favoriscono il ragionamento, la logica e migliorano i rapporti sociali attraverso l’interazione e il linguaggio.

Per i più piccoli, fondamentali sono i giochi in scatola di logica. Tra tutti spiccano i Puzzle, adatti ad ogni fascia d’età in base ai soggetti, ai materiali, al numero e alla grandezza dei pezzi. Esistono modelli in 3d, che si illuminano o che diventano vere e proprie lampade da comodino. I puzzle sono divertenti e allenano la mente.

Nella stessa categoria collochiamo giocattoli come il memory e il domino, utili a sviluppare e rafforzare la concentrazione, soprattutto in fase di apprendimento scolastico. Stimolano la memoria e l’osservazione.

Ci sono poi i giochi di società più amati, tra cui il classico Monopoly. Ne esistono moltissime versioni: dalle classiche con le pedine storiche, a quelle con i personaggi Disney più amati. È possibile trovare le confezioni per costruire hotel, città intere, utilizzando non solo banconote, ma anche le carte di credito. Altro gioco classico e sempre amato è Risiko, intramontabile per le serate tra amici e in famiglia. Questi giochi di strategia sono più complessi e richiedono più tempo e riflessione e per questo motivo sono destinati ad una fascia d’età più alta. Bisogna capire e anticipare le mosse dell’avversario. La durata minima è di 30-45 minuti, che può allungarsi in base alla difficoltà, all’età e al numero dei partecipanti. 

Ne consegue che le fasce d’età dei giochi in scatola sono importanti da osservare. Un fattore dominante, per esempio, è la durata del gioco che sarà proporzionale all’età dei partecipanti. Un gioco da tavolo adatto a bambini di 5 anni, non potrà durare più di 15-20 minuti, in quanto la loro attenzione li porterà a distrarli dal gioco e a perdere interesse anche per le occasioni successive. 

A livello di socializzazione sono indispensabili per imparare il rispetto verso l’altro, per accettare ogni altro giocatore e perché no, imparare dall’altro. Anche quando si discute di una regola, sulla sua interpretazione o sulla sua validità, si sta imparando qualcosa. Questo tipo di discussione innesca un meccanismo di interazione, di rispetto e soprattutto di ascolto verso l’altro. Si impara a gestire la vittoria (con la propria esultanza e con il rispetto degli avversari) e la sconfitta. 

Nei nostri punti vendita diamo molta importanza e raccomandiamo i giochi da tavolo per la famiglia. rappresentano infatti una grande opportunità di passare del tempo insieme, divertendosi ed imparando qualcosa di nuovo. Vieni a scoprirli tutti e fatti consigliare il gioco in scatola che fa per voi!